images_(5).jpg
.......si a noi piace molto leggere, abbiamo iniziato a leggere per imitare i grandi, per far
contente le maestre e avere bei voti...ma adesso leggiamo perché ci piace LEGGERE!



I diritti imprescindibili del lettore secondo Pennac.


pennac.PNG



488060_470747522990599_776080037_n.jpg

"La lettura di buoni libri potrebbe contribuire a lenire la stupidità umana, il problema è che la stupidità non ama leggere..."
(C. W. Brown) —

Avventuroso.JPG
classico
scientifico.JPG
scientifico
storico.JPG
storico
fantastico.JPG
fantastico
umoristico.JPG
umoristico


pauroso.JPG
horror


IL MISTERO DELLA PIETRA VERDE

di Giacomo Ceccarini

Alcuni amici di Dick vanno a trovare lo zio a New York. Lo zio Warren vuole portarli al museo dove lavora, per mostrare loro la statua d’oro di un giaguaro che ha tra le sue zampe un enorme smeraldo. La statua è un tesoro degli INCAS un antica civiltà del Sud America.

Per controllare che lo smeraldo non sia falso, lo Zio fa venire nel suo ufficio il signor Pitts un esperto di pietre preziose che sostituisce la pietra con una falsa e nasconde quella vera nell’acquario dello zio Warren. I ragazzi, però, scoprono che il ladro è il signor Pitts e lo fanno arrestare.

Notizie sull’autore:
Ron Roy vive in una fattoria del Connecticut insieme al suo cane Paoul. Ha scritto 50 libri per ragazzi e la serie dei piccoli investigatori ha avuto un tale successo negli Stati Uniti che decine di giovani lettori gli scrivono lettere ogni giorno.
separare.JPG
GERONIMO.png

di Benedetta Sanfilippo

Nell’isola dei gatti Mister Micius si svegliò fece colazione si vestì e andò a pubblicare il suo giornale: Lo strillo del felino (l’unico giornale dell’isola dei gatti). Appena ebbe iniziato, il maggiordomo gli disse: “ Il vostro Real Cugino ( Gattardone III ) la vuole vedere” ma Micius rispose: “ Me ne sbaffo di mio cugino” ma Gattardone sentito tutto disse: “ Te ne sbaffi di me!” Micius si inventò qualche scusa. Gattardone voleva sapere a che punto era la sua : Real Biografia. Micius disse che era ha buon punto ma dovevano sbrigarsi tra poco sarebbe iniziato il Gran Consiglio Dei Felini. Al Gran Consiglio tutti dissero che non avevano più soldi. Bonzo Felix disse “ Perché non rapiamo un sorcio a caso come Geronimo Stilton” tutti accettarono e così fini il Gran Consiglio. Dragostea la nipote di Gattardone era infelice tutti dicevano che nascondeva qualcosa ma Micius lo scoprì, aveva l’intera collezione dei libri di Stilton!. Gattardone andò al porto partì per Topazia con il suo vascello l’ Uragano Nero. 10 giorni dopo i gatti pirati arrivarono a destinazione. Geronimo la mattina seguente quando uscì di casa trovò una pergamena dove era scritto di andare al molo numero 13 a mezzanotte per uno scoop e non farsi accompagnare da nessuno. Geronimo andò e al molo numero 13 trovò Gattardone che lo rapì. Gattardone lasciò una pergamena che diceva che se i topi volevano rivedere Geronimo dovevano dare hai gatti 1.000 quintali d’oro. Nell’ Uragano Nero Bobbola Von Gattock insieme agli altri gatti pirati avevano deciso di mettere Geronimo sulla passarella per fargli svelare dove i topi tenevano l’oro. Ma Gattardone si accorse di che stava succedendo e sgridò i gatti pirati. Intanto a Topazia tutti si preoccupavano per Geronimo. Solo Ficcanaso trovò le 2 pergamene e diffuse la notizia. Tutti i giornali pubblicavano la scomparsa di Geronimo. Poi nell’Uragano Nero iniziò una tempesta ma alla fine della tempesta arrivarono all’isola dei Gatti e Gattardone cadde dalla passerella. Quando misero Geronimo in prigione Dragostea lo liberò e Micius lo riporto a casa con il suo deltaplano. Tornato a casa Geronimo si affacciò alla finestra e disse “Ci rivedremo Mister Micius parola di Stilton Geronimo Stilton!”. Nello stesso momento Micius disse: “Ci rivedremo Geronimo Stilton, parola di Mister Micius!”.
Gsattura.JPG


Geronimo Stilton è un’ idea di Elisabetta Dami, che è anche l’autrice del libro di cui vi parlo. Non ho, un racconto in particolare da descrivere, in quanto ci sono diversi racconti, che come personaggio principale scelgono Stilton, un topolino giornalista che va in giro per il mondo affrontando molte avventure e infiniti misteri. Riesce con l’astuzia e l’intelligenza a risolvere molti casi e scrivere notizie interessanti sul suo giornale “L’ECO DEL RODITORE“.
È un topolino buono e gentile e cerca di aiutare chiunque si trovi in difficoltà. Spesso incontra personaggi che lo fanno diventare matto. Tra i vari personaggi, dei molti racconti che ho letto, Stilton è il mio preferito per tutte le qualità che ho elencato sopra.
Notizie sull'autrice
Elisabetta Dami, è nata a Milano nel 1965 autrice di Geronimo Stilton, figlia dell’editore per l’ infanzia Pietro Dami (fondatore nel 1972 della Dami editore) e tra gli scrittori per l’infanzia più noti al mondo. I libri della serie di Geronimo Stilton oltre ad essere spiritosi e divertenti sono stati scritti allo scopo d’insegnare la lingua italiana ai ragazzi che li leggono e allo stesso tempo rendere la lettura piacevole.
separare.JPG

Bat Pat
di ANDREA VAUDO
C’era una volta, un pipistrello di nome Bat Pat che viveva in un cimitero. Un giorno, Bat vide passare di lì un uomo con un cappuccio e al suo fianco, c’era uno spaventoso corvo. Visto che era curioso, cercò di capire chi fossero. Ad un tratto però l’uomo si voltò e ordinò al corvo di catturarlo. Bat capì e riuscì a fuggire. Pochi minuti dopo tre ragazzi, in una casa lì vicino, videro la scena e aprirono la finestra per salvare Bat. Dopo avergli spiegato tutto, il pipistrello invitò Martin, Leo e Rebecca nel cimitero, dove si trovava un tesoro. Loro videro l’uomo incappucciato che stava battendo con un’ascia sopra una tomba. Allora si avvicinarono pian piano e subito apparve un pirata fantasma che minacciava l’uomo ed il corvo dalla sua tomba. Tutti ebbero paura però capirono che il pirata era buono perché fece arrestare il ladro che era l’uomo incappucciato. Da quel giorno Bat e il corvo divennero amici e vissero tutti felici e contenti.
Il momento che mi è piaciuto di più è quando il pirata apparve e fece arrestare il ladro.
Notizie sull’autore
Roberto Pavanello è nato a Milano nel 1958. È insegnante d’italiano alla scuola secondaria di 1 grado, esperto di teatro-ragazzi. È anche autore di racconti e libri per bambini. Con il Battello a Vapore ha pubblicato oltre alla serie di Bat Pat, Draculicchio e la scuola dei Vampiri (serie arancio) Alcuni suoi racconti sono apparsi su “Popotus”.
separare.JPG

Geronimo Stilton nel quinto viaggio nel regno della fantasia
di S. Borioni
La casa editrice è "Piemme"; è un libro che ho letto durante le vacanze si intitola "Geronimo Stilton nel quinto viaggio el regno della fantasia". La casa editrice è "Piemme"; è un libro fantastico: parla di Geronimo che va nel regno della fantasia e deve scoprire che cosa causa i terremoti nel regno della fantasia ma andando avanti deve risolvere un altro problema...
Il protagonista è Geronimo Stiton e gli altri personaggi sono: Re Robur, La principessa Laowyn, la principessa del regno dei draghi Alis, Lapis De' Tromboni, Tomo Primo e la principessa Gaia.
La vicenda si svolge nel regno della fantasia.
Il libro che ho letto ...E' un libro molto bello anche perchè cha delle delle scritte colorate dalle forme più strane e lo consiglio ai bambini più pigri, perchè non resisteranno a non leggerlo e vorranno conoscere il finale!
separare.JPG

Harry Potter e la pietra filosofale

harry_potter.jpg

di A. Nardone

Titolo: “Harry Potter ela pietra filosofale”
Casa editrice: Salani
Autrice: J. K. Rowling
Si tratta di un libro di genere fantastico, pieno di colpi di scena e avventure che coinvolgono il lettore e lo conducono nel mondo della magia.
Harry è un bambino di dieci anni a cui sono morti i genitori per via di Voldemort: un mago malvagio che usa la magia in modo maligno uccidendo le persone. Harry, dopo la morte dei genitori, è andato a vivere con i Dursley: i suoi zii, ma essendo nato in una famiglia di maghi viene mandato a Hogwarts: una scuola di maghi in cui imparerà a fare magie, compierà avventure e imparerà a giocare a Quidditch.


É un libro che a me è piaciuto molto e penso proprio che leggerò tutta la serie!

separare.JPG

Fiabella_Cattura.JPG
Fiabella

Una "favola bella" sull’uso eccessivo della tecnologia e l'elogio della capacità di fantasticare e di creare con il solo uso dell’immaginazione.
Bellissimo

separare.JPG

gabbianella

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare.




QUANDO LA DIVERSITA' non è un ostacolo, ma...
Chi volesse ascoltare alcuni brani tratti da uno dei testi più belli scritti per i bambini e non solo può cliccare su questo link: lettura di brani


separare.JPG

LE CRONACHE DEL MONDO EMERSO
di Marco Tamburro

Il libro di cui vi voglio parlare si intitola LE CRONACHE DEL MONDO EMERSO e parla di una ragazza che nasce con l’odio per il Tiranno, il dittatore del suo mondo. Vuole ucciderlo a tutti i costi anche perché i Fammin le macchine da guerra create dal Tiranno, hanno ucciso suo padre. Lotterà al fianco di Sennar un giovane mago per liberare il mondo emerso. Il personaggio che mi è piaciuto di più naturalmente è la protagonista Nihal l’ultimo mezz'elfo rimasto vivo sulla superficie del mondo emerso. L’autricie di questo fantastico libro si chiama Licia Troisi nata a Roma il 25 novembre 1980 ha scritto il suo primo libro a 7 anni e poi non ha più smesso. E se volete sapere cosa consiglia ai suoi lettori e quale sia il suo motto è ...leggere leggere leggere!!!

La fabbrica di cioccolato"

"La fabbrica di cioccolato"

romanzo di
Roald Dahl, 1964
separare.JPG

Puzzolo.JPG
Puzzolo
di G. Bordi

Favola sui temi del rispetto per l'ambiente, dell'importanza della solidarietà e della LEGALITA'.
separare.JPG


File0012.jpglore.JPG


"DIARIO DI UNA SCHIAPPA LA DURA VERITA” è la storia di un bambino di undici anni di nome GREG.
Greg racconta tutte le sue disavventure come quando è passato davanti a Fraglei un bambino pazzo che lo rincorre con le mani piene di caccole.
Greg vive con la famiglia Hilfley composta da due genitori e due fratelli uno più grande di nome Rodrik e l’alto fratello più piccolo di nome Mannye.
Rodrik ha sedici anni e ha come passatempo preferito quello di picchiare Greg che corre dalla mamma che tuttavia non lo considera per niente.
Quando,al contrario, Greg picchia Mannye il fratello più piccolo sicuramente, avrà una punizione molto lunga.
Questo libro mi è piaciuto molto perché è spiritoso e divertente e mi sarebbe piaciuto, in certe disavventure , essere stato al posto del protagonista.
Il libro è talmente bello che l’ho letto due volte.
MATTEO MASIELLO